Fiori…

“Arriva la primavera”

La primavera è allo stesso tempo la più semplice e la  più controversa delle stagioni, in quanto la natura avvia il proprio processo di completa rinascita.

Tutto inizia con il semplice apparire di gemme e boccioli per poi esplodere nel mare di colori che troveranno il loro massimo splendore con l’inizio dell’estate.

La raffinatezza emerge in tutta la sua pienezza nella più totale semplicità della natura che inizia  a rivivere, l’armonia e la sensazione di pace che sono in grado di trasmettere i colori pastello dei primi fiori che sbocciano, mentre il colore intenso di giacinti e viole sono simboli della natura che sta pian piano raggiungendo la piena maturità.

“Iris … Il messaggero”

Iris reticulata

Iris reticulata

IRIS

Famiglia: Iridacee

Altezza: da 1 a 1,5 mt

Fioritura: Iris pallida: maggio-giugno, con fiori azzurri,porpora,

violetti, bianchi, arancio e anche screziati secondo le varietà.

Iris pseudacorus: maggio-giugno, con fiori gialli, a volte striati.

Di varietà di Iris si hanno notizie da millenni.

Nel 15 secolo A.C.  il faraone Thutmosis portò in Egitto i bulbi dalla Siria.

Un Iris Oncocyclus appare incisa nel tempio di Ammone a Tebe.

La denominazione Iris pare< derivare dalla mitologia greca ed in particolare dalla dea Iris,

messaggera tra gli dei ed i mortali che,per i suoi

“Il tulipano,il secondo fiore apprezzato”

Semper_Augustus_Tulip_17th_century

Acquerello del XVII secolo raffigurante il Semper Augustus, il bulbo più famoso, venduto ad un prezzo record

Tulipano

Tulipa sp.

Famiglia: Liliacee

Luogo di origine: Turchia, Europa, Asia centrale e Medio Oriente.

Altezza: da 10  a  60  cm, secondo la varietà

Fioritura: primavera.

I fiori sono sorretti da lunghi steli e hanno colori e forme diversi secondo le varietà.

Il nome pare derivi da tulban o turban, per la somiglianza al turbante, tipico copricapo orientale.

Coltivati in Persia da oltre 1.000 anni, la leggenda narra che il fiore sia nato dalle gocce di sangue di un giovane suicida per amore.

Numerosi i tulipani abbondavano in tutti i giardini d’oriente. Questo tipo di fiore vide la sua massima popolarita’ nel periodo di Solimano il Magnifico che lo volle sviluppare in numerose varieta’ ed impiantare ovunque in